Bucatini con pesto alle ortiche

Bucatini con pesto alle ortiche

Quando ero piccola, con mia nonna andavo a raccogliere le ortiche per farne il risotto. E così durante una giornata in montagna, ho chiesto a nonni e nipotini di andare loro, questa volta, alla ricerca di ortiche. Le ho sistemate e ho chiamato i bambini  a vedere che in un pentolone bollivano…gli ho raccontato che la mamma come una vera “strega” le avrebbe  cucinate…così se le sono ritrovate nel piatto sottoforma di pesto e se le sono mangiate volentieri…così possono raccontare ai compagni che a casa nostra si mangiano “addirittura” le ortiche…

Mi piace condividere con loro gli ingredienti che poi si ritroveranno nel piatto, e devo dire che mi danno quasi sempre grande soddisfazione anche con piatti “difficili”…naturalmente tutto è più facile a pranzo (rispetto alla cena)  quando sono poco stanchi e molto affamati!

 

Ingredienti per 6 persone:

  • 500g di bucatini
  • 150g di cime di ortiche fresche (il bosco me le ha regalate bio)
  • 30g di mandorle bio (non spellate)
  • 1 spicchio di aglio (in alternativa olio aromatizzato all’aglio)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Lavate bene le cime di ortiche. Lessatele per circa 5 minuti in acqua leggermente salate, quindi scolatele. Tritate le mandorle fino a ridurle in polvere con un macina caffè (meglio se in un mortaio). Mettete le ortiche in un recipiente alto e frullatele con un frullatore ad immersione, aggiungendo aggiungendo a filo l’olio e lo spicchio di aglio fino ad ottenere una salsa relativamente densa. Aggiustate di sale e regolate la consistenza aggiungendo a bisogno dell’acqua di cottura. Aggiungete le mandorle ridotte a farina ed usate come condimento per la pasta.

 

Con questa ricetta HO VINTO il  contest di “La casa di Artù”:

Il contest per il mio blog-compleanno

 

14 Comments

  1. grazie mille per questa bellissima ricetta super Bio!!! adorabile, inserita in elenco!!!

  2. ciao, secondo te posso usarle direttamente fresche le oriche . evitando di farle bollire?grazie

    • @Gloria:ahia…io sinceramente non ci proverei! I peli dell’ortica vengono resi inoffensivi dalla cottura in quanto contengono composti termolabili…quindi ti consiglio la bollitura!

  3. Ok. . . Grazie mille. . .Quindi i 150 gr li intendi di orriche crude o gia bollite?

  4. ottimo…stasera lo preparo, ho giusto 300 gr di rotiche…un po’ lo surgelero’…grazie

  5. Passi da me???? la tua ricetta ha fatto colpo!!!

  6. anche mia nonna preparava il risotto con le ortiche…..è stata una bella sorpresa trovare questa ricetta in una variante un po’ diversa…mi fa pensare a lei!

  7. Complimenti per il tuo blog, davvero pulito, essenziale e interessante! E poi, essendo erbivora apprezzo un sacco l’attenzione per la cucina vegan! Ti faccio i complimenti soprattutto per le ricette con le erbe spontanee, l’amore della mia vita..

  8. Mi piacciono le tue ricette!complimenti!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*