Pane delle feste: arancia, datteri e noci

Ha la fragranza di un pane, l’aspetto di un panettone, i profumi degli aromi d’inverno…senza dimenticare le regole base di un pane che “fa bene alla salute”. Quindi una farina poco raffinata, niente zucchero (ma la frutta secca per dare un po’ di dolcezza), la pasta madre per la lievitazione.

Ogni volta che mangio un pane lievitato con la pasta acida penso a quale alimento prezioso ho tra le mani. Perchè è evidente che la pasta madre rende il pane molto più digeribile, più conservabile e dà molto più sapore all’impasto. In più in un pane fatto così i nutrienti della farine sono più assimilabili dal nostro organismo (per esempio le vitamine del gruppo B), e il suo indice glicemico si abbassa, così se lo mangiamo a colazione possiamo godere della sua “lenta energia” per gran parte della mattinata.

Detto questo veramente dovremmo trovare un po’ di tempo per poter fare il pane in casa. Con prossime vacanze di Natale, potete trovare l’occasione per provarci. Sarà sicuramente una bella esperienza  che sono sicura vi entusiasmerà perchè, lo avrete capito, la pasta madre conquista!  E’ un po’ fare un passo indietro nel tempo e scoprire che in questo mondo sempre di fretta, noi siamo capaci di aspettare e pazientemente dare vita all’alimento più semplice e purtroppo “scontato” che ogni giorno mettiamo in tavola…allora vi ho convinti?

 

 

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 2/5 – TEMPO: 50 minuti di cottura+ almeno 8 ore di lievitazione

Ingredienti:

  • 400 g farina tipo 2
  • 100 g di farina di mais fioretto
  • 300 g di pasta madre (rinfrescata da almeno 4 ore)
  • il succo di 3 arance bio
  • succo d mela (quanto basta da aggiungere al succo di arancia per arrivare a 300 ml totali)
  • 10 datteri
  • 8 noci
  • la scorza grattugiata di 1 arancia
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di malto (versione vegan) o di miele
  • 1 cucchiaino di sale
  • latte vegetale per spennellare
  • semi di papavero e cannella per decorare

Fate il rinfresco alla pasta madre, in modo che si riattivi (100 g di pasta madre + 100 ml di acqua tiepida + 200 g di farina 0). Lasciatela a temperatura ambiente per almeno 4 ore, quindi prendete 300 g di impasto rinfrescato e mettetelo in una terrina capiente, aggiungere 300 g di acqua tiepida, un cucchiaino di miele (o malto) e con le mani sciogliete bene il lievito. Aggiungete le farine setacciate, un cucchiaino di sale, l’olio e la frutta secca (i datteri tagliuzzati). Cominciate a mescolare sempre con la forchetta fino a quando la farina non avrà assorbito tutta l’acqua, a questo punto passare tutto sulla spianatoia e cominciare a lavorare l’impasto, dopo un pò sbattete l’impasto energicamente sulla spianatoia e lavoratelo finchè non diventa bello liscio. Formate una palla e fate un taglio a croce, mettete l’impasto in una terrina, copritela con la pellicola trasparente e tenetela per 3 ore lontano da correnti d’aria. Trascorse le tre ore, sgonfiate l’impasto schiacciandolo un pò in modo da avere più o meno un rettangolo, a questo punto procedete con la piegatura. Piegate uno sull’altro i due lati, destro e sinistro, per un terzo del rettangolo complessivo, girare di 90° e ripetete l’operazione. Con le mani modellate l’impasto e date la forma di una palla, depositatelo in uno stampo foderato con carta da forno (io ho usato una pirofila stretta e rotonda dal bordo alto) da plumcake , ricoprite con la pellicola trasparente e lasciare riposare per 2 ore. Spennellate la superficie con del latte vegetale, decorate con dei semi di papavero e spargete sulla superficie della cannella.

Riscaldate il forno ad una temperatura di 200°, mettete dentro un pentolino con dell’acqua ed infornate il pandolce. Cuocete per 50 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia.

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di ricette di dolci Natalizi di Daria:

veg-panettonata

15 Comments

  1. Un pane meraviglioso!!!!

  2. Stupendo questo pane!
    Che poi se ci pensi non è così difficile fare il pane, certo ci vuole del tempo per la lievitazione ma non è che bisogna stare a guardate l’impasto crescere o no?
    🙂
    Faccio il pane in casa da quasi sempre, ho provato per oltre 2 anni fare amicizia con il lievito madre ma non ha funzionato.
    Adesso lo trovo secco e con quello mi trovo benissimo!
    baciusss

    • …è una soddisfazione immensa farlo da sè…proprio vero. Io ci ho provato con la pasta madre secca, ma quella che avevo trovato io era supportata cmq da del lievito di birra…allora ho optato per quella più naturale!

  3. Meraviglioso! Deve essere anche buonissimo! Lo aggiungo e lo provo al più presto! Grazie di questa splendida ricetta!

  4. assolutamente da provare! previsto rinfresco giusto stasera!!!

  5. Ciao Laura! no non ancora, sono in periodo “rinfresco max una volta alla settimana” ma in questi giorni vacanzieri mi cimento di sicuro!!!
    io di fare panettoni non ne voglio assolutamente sapere ma se dovessi cimentarmi partirei con quello di Daria. Le sue ricette dolci e veg non mi hanno MAI deluso! un bacio e un abbraccio!!!

  6. Ciao! Grazie di questa bella ricetta! Non mi è chiara una cosa, il succo di arancia e di mela va messo al posto dell’acqua? Grazie

  7. Maria Riscassi Foresti

    solo ora ho visto le ricette… sono MERAVIGLIOSE! per avere gli aggiornamenti cosa devo fare…. ho smesso di fare il pane perchè la famiglia diceva PANE BISCOTTO non mi piace…. posso avere una ricetta di pane pane! grazie infinite. MERY

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*