Crema Budwig: istruzioni per l’uso

Crema Budwig: istruzioni per l’uso

Avevo già parlato della crema Budwigla fantastica colazione da Re (è la colazione del Metodo Kousmine), che dà l’energia per affrontare la giornata e ci fornisce integratori utili alla nostra salute. Così ci manteniamo con la mente frizzante fino al primo pomeriggio ed in buona salute nel tempo, attuando una efficace ed attiva prevenzione nei confronti di molte malattie dei nostri giorni (soprattutto tumori e malattie autoimmuni). Prepararla richiede SOLO alcuni minuti anche se sembra difficile da fare. E’ solo questione di impratichirsi un po’ (allenatevi), di un minimo di organizzazione e di disporre dell’attrezzatura giusta (solo un macinacaffè). E’ in pratica un investimento per la nostra salute. Potrebbe sembrare una colazione monotona, ma vi assicuro che non è affatto così. Gli ingredienti di base possono essere cambiati in continuazione. I cereali a rotazione possono essere abbinati a diverse fonti proteiche. La frutta da usare è la frutta di stagione. Possiamo mangiarla a pezzettoni come macedonia, frullata, se più gradita, dolce o addirittura salata. E ogni giorno un gusto diverso ci accompagna. La stagionalità di frutta e verdura ci aiutano in questo e quasi tutti gli abbinamenti sono graditi. E allora provare, provare, provare…senza paura di sperimentare!

Alcune idee con ingredienti invernali:

– Budwig con banana, grano saraceno, mandorle, mandarini

– Budwig con miele, orzo, noci e mela (e cannella)

– Budwig con banana, riso, nocciole e pere

– Budwig con banana, avena, semi di girasole e cachi …

e in versione salata con carote, finocchi e sedano.

 

budwig_1

 

Solo alcuni consigli  per iniziare:

  1. provatela per la prima volta durante il week end, quando avrete più tempo da dedicarci e di fare le vostre prove organizzative…con questo piccolo allenamento sarete molto più rapidi ed organizzati durante la settimana lavorativa.
  2. cominciate con i chicchi di cereale più morbidi da macinare a farina: miglio e grano saraceno
  3. conservate i semi e i cereali in vasetti di vetro: sarà molto pratico, facile e rapido prendere la dose (a cucchiai) che vi serve
  4. frullate assieme semi di lino e chicchi di cereale: vi risulterà una farina asciutta e sarà facile toglierla dal macinino. Evitate di frullare assieme anche i semi oleosi, potrebbero rilasciare dell’olio ed impaccare la farina
  5. questa colazione è molto sostanziosa e all’inizio può dare senso di sazietà: iniziate con metà dose, rispettando però le proporzioni tra i diversi ingredienti ed aumentate le dosi nel tempo
  6. nella vostra fase organizzativa evitate “di organizzarvi troppo bene”: i semi vanno macinati al momento per evitare che gli acidi grassi essenziali irrancidiscano
  7. Godetevi il piacere del momento e abbinateci una bevanda calda (soprattutto in inverno): caffè d’orzo, caffè di cereali e cicoria, thè verde
Per facilitare il lavoro a chi si accinge per la prima volta alla preparazione ho fatto una sequenza di foto: a partire dagli ingredienti interi, fino ad arrivare al risultato finale. Tempo indicativo 10 minuti…record raggiunto 6 minuti.
Siete pronti?

 

Ingredienti:

  • 120g di yogurt magro (capra o vaccino o soia) o 70g di tofu 0 70g di ricotta magra. Quando sarete dei “cultori” anche una purea di legumi (borlotti, azuki o cannellini)
  • mezza banana (o 1 cucchiaio di miele)
  • 1 ½ cucchiaio di semi di lino appena macinati
  • 2 cucchiai di semi oleosi crudi appena macinati non tostati (noci*, nocciole, mandorle, semi di sesamo, semi di girasole, semi di zucca…) *5-6 noci possono essere aggiunte in alternativa ai semi di lino per qualche tempo
  • 1 cucchiaio di cereali crudi finemente macinati al momento (riso, grano saraceno, avena, miglio, orzo…evitando il grano)
  • 1 frutto di stagione (100g o più)
  • il succo di mezzo limone
  • (una spolverata di cannella d’inverno – facoltativo)

 

Attrezzatevi con un macinacaffè: sarà fondamentale per ridurre cereali e semi in farina.
Accortezza: per macinare bene le lame del macinino dovranno essere basse e sullo stesso piano, non sfalsate.
Ingredienti (frutta):

– 1/2 banana o 1 cucchiaino di miele
– 1 frutto di stagione (100g o più).
In questo caso 6 fragole e il succo di mezzo limone.
Ingredienti (base proteica):

- 120 g di yogurt magro (capra o vaccino) o 120 g yogurt di soia o 70g di tofu 0 70g di ricotta magra.
In questo caso yogurt magro vaccino. Se scegliete il tofu fatelo bollire per 10 minuti per renderlo più digeribile (la sera prima).
Ingredienti (semi oleosi e cereali):

– 1 ½ cucchiaio di semi di lino (vanno macinati al momento)
– 2 cucchiai di semi oleosi crudi non tostati (vanno macinati al momento: noci, nocciole, mandorle, semi di sesamo, semi di girasole, semi di zucca…).
In questo caso le mandorle
– 1 cucchiaio di cereali crudi finemente tritati (vanno macinati al momento: riso, grano saraceno, avena, miglio, orzo…evitando il grano).
In questo caso grano saraceno.
Preparazione:
1)
- tagliuzzate la frutta, mettetela in una ciotola capiente e irroratela con il succo di limone.
2)
- con un macinacaffè tritate a farina i chicchi del cereale e i semi di lino.
3)
- nella ciotola della frutta unite yogurt, cereali ridotti a farina, semi di lino ridotti a farina e semi oleosi (che potete aggiungere interi o che potete sminuzzare grossolanamente a parte).
4)
- mescolate bene il tutto. Per ottenere una consistenza più morbida allungate a piacere con del latte vegetale o del succo di mela.

BUONA COLAZIONE DA RE!

 

Questa pagina è linkata nel sito ufficiale di CiboèSalute

179 Comments

  1. Ciao carissima,

    inutile dire che Sabato mattina mi cimento!
    Oggi, con calma, faccio mente locale sugli ingredienti che mi mancano e mi preparo ma ho bisogno di un tuo suggerimento: non possiedo un macina caffè ma ho il Bimby ( il robot da cucina ) con cui si fanno anche le farine partendo dal chicco di cereale; POSSO UTILIZZARE QUELLO?

    Non vedo l’ ora di provare anche per vedere se eviterò di avere fame dopo una sola ora dalla colazione!!!!!!!!! ( mi viene in mente l’ indice glicemico ed i picchi che si hanno dopo aver ingerito zuccheri!!! ).

    A presto

    Michela

    • Michela..che bello averti tra i commenti! il bimby non ce l’ho, ma so che fa le farine…non ti so dire se per la piccola quantità riesce a macinare bene….ma intanto prova. Al limite il macinino ha un costo davvero contenuto ed è fantastico a qs scopo! io non reggo senza questa colazione! 🙂 fammi sapere! un abbraccio

  2. Ho provato con yogurt bianco, magro e naturale, 100 gr di kiwi, un cucchiaio di miele millefiori, semi di lino e orzo macinati a mo di farina, semi di girasole ( interi ) e cannella e…..ho fatto fatica a mangiarlo!! Il primo ostacolo sono stati i semi di girasole che non li avevo macinati ma quello più grande è il mio palato: sono assuefatta dai sapori artificiali; credo mi ci vorrà un po’ di tempo per rimediare agli errori di una vita ma non demordo!!
    Un abbraccio a te e se passi nel mio blog c’è un esperimento con i cioccolatini!!!

    • ciao Michela: ti credo che hai fatto fatica. Se non si è abituati a mangiare molto alla mattina, può risultare fin troppo saziante. Prova con metà dose…se gradisci di più il frullato alla macedonia puoi pensare di frullare tutto! un abbraccio

  3. oggi per la prima volta ho mangiato per colazione la crema budwig bhè che dire mi è piciuta molto di piu’ del classico capuccino e briosh, la consiglio a tutti

  4. Gabriele

    Salve a tutti
    Ho iniziato anche io a nutrirmi ( distinguo dal semplice mangiare) con la crema Budwig ed è fantastica per quanto mi riguarda non uso il macinino ma bensì il mortaio di pietra ( le lame d’acciaio del macinino mi danno l’idea che disintegrino qualche sostanza non percettibile al palato ovviamente ) ma i semi di lino in particolare in questo caso rimangono abbastanza interi, e qui la domanda , è necessario che polverizzi anche loro finemente o vanno bene anche così grossolanamente ? La frutta la mangio separatamente perchè mi hanno sempre dato fastidio i frullati di frutta. Ora il gusto della crema che preparo io è identica se non meglio agli yogurt dove si unisce lo yogurt con dei cereali o chissà cosa di cui andavo matto sopratutto quelli della Müller , la consiglio a tutti

    Ah! Bel Blog 😉

    • ciao Gabriel! grazie per il tuo commento. Io sono convinta che la TUA crema è MOLTO meglio degli yogurt industriali…dal punto di vista del sapore e anche dal pdv nutrizionale. Per quanto rigurdarda la macinazione dei semi…beato tu che ha il mortaio a pietra…fantastico. Ti dico però che più sono tritati i semi di lino, più riesci a rendere disponibili gli omega-3 per essere assimilati dal tuo organismo…quindi sarebbe bene ottenere una bella farina!
      Bhè che dire..buona colazione “da RE”…
      A presto
      Laura

  5. Buongiorno, volevo provare a fare questa colazione,ieri sera sono andata ad una serata informativa sull’alimentazione tenuta dalla dott. Trevisan e mi si è aperto un mondo!
    Tutte le pappardelle raccontate da dietologi di ogni tipo (vedi diete iperproteiche) si sono sciolte come castelli di sabbia!! e tutto questo è andato a raffozare la mia convinzione di seguire una dieta per lo piu vegetariana!
    L’unico dibbio che ho..è quello di macinare i cerali CRUDI!!
    Crudi???!! mai sentito..scusate la mia ignoranza ma questa è la prima volta che la vedo..
    Aspetto una vostra risposta!
    con stima!!!

    • ciao Vera. Mi fa davvero piacere quanto scrivi. Ti assicuro che è da qualche anno che la mia colazione è a base di Budwig e l’energia che dà non è paragonabile a nessun altro tipo di colazione. Ho cercato nel post di testimoniarla passo-passo, perchè so per esperienza che avvicinarsi non è così semplice. Ma basta provare, anche solo 1 volta per capire quanto facile e veloce possa essere, a patto di essere dotati di un macina caffè. Ti confermo che i cereali vanno crudi, il macina caffè li riduce a farina fina e così vanno aggiunti al resto. Allora buona colazione! Mi farebbe piacere sapere quando la provi, come la trovi e soprattutto come ti senti.
      Un saluto
      Laura

      • Il mio macinino non riduce finemente i cereali duri tipo il riso, mi consigliate una marca che secondo la vostra esperienza fa il lavoro al meglio? grazie.

        • Salve Antonio. I cereali più facili da ridurre in farina sono comunque il miglio e il grano saraceno. Per le marche ,penso che una valga l’altra, l’importante è che si tratti di un macina caffè e non di un robottino (sarebbe troppo grande). All’inizio io avevo un Moulinex poi sostituito con una sottomarca che peraltro funziona ancora molto bene. Spero di essere stata di aiuto! Saluti!

  6. Woww!! fico!!
    Per ora l’ho provata senza cereali macinati solo perchè non ho ancora il macina caffè e devo dire che gia così ho molta meno fame in mattinata, mangio una mela a volte si e a volte no alle 11 per spezzare.
    Per ora mi trovo benissimo e sto molto meglio di quando mangiavo the e 3 fette biscottate (detto dal dietologo!!!)e avevo fame continuamente per tutto il giorno!
    Appena mi doto di un macina caffè ci metto anche i cereali integrali!

  7. Massimiliano

    Buongiorno,

    una domanda, se io ho della farina già tritata di avena, miglio, segale o altro, posso usare quella e tritare solo i semi?

    grazie

    • Salve Massimiliano, i chicchi interi macinati al momento sarebbero molto meglio, per l’energia vitale dei nutrienti che contengono. Tali nutrienti nelle farine tendono ad ossidarsi e perdere quindi il loro grande beneficio nell’averli “freschi”…anche quando si fa il pane la cosa migliore sarebbe macinare i chicchi al momento…questo è il mio consiglio!
      A presto

  8. Massimiliano

    Grazie mille, vedo di trovare i chicchi da tritare e nel frattempo uso quelle che ho già e che uso per farmi il pane. Anzi poi magari la triterò anche per il pane!!!! Buonagiornata

  9. Alessandro

    Buonasera,
    da un paio di giorni hi inizaito a fare colazione con la crema Budwig.Davero molto buona,si sente le’energie della natura che ti carica.Ho solo una damnda.Io mi alleno 4 volte alla settimana,2 volte faccio nuoto(1 ora orni lezione) e due volte facco palestra(1 ora ogni volta).In certi epriodi quando il tempo lo permette aggiungo un’oretta di corsa un’altro giorno.Volevo sapere se una persona che pratica attività sportiva può mantenere la quantità dei componenti della crema budwing così come da ricetta,oppure si può aumentare la quantità di cereali in base al dispendio calorico per le attività?Grazie Buonaserata!!

    • Buonasera Alessandro, che sportivo! Complimenti! Fossi in te, proverei. Io sono sempre per testare e vedere come ci si sente. Il nostro corpo è il migliore indicatore del nostro stato di benessere. Puoi anche pensare a mantenere così la crema mettendoci a fianco qualcos’altro. Un’ottima colazione può essere completata anche con un pane di segale o integrale…e poi pensa di fare degli spuntini a base di frutta e di mandorle…vedrai che energia! Buono sport!!

  10. buongiorno
    io golosissima di questa crema, ho dovuto sospenderla perchè dopo un mese
    mi sono accorta di essere dimagrita di 1,5 chili.
    Secondo Lei può essere responsabile questa crema? Io sto bene non mi sembra di
    avere problemi, faccio molto movimento.
    Grazie per la risposta

    • Buongiorno Rosa. Sicuramente con questa crema mangiata al mattino, si arriva a pranzo con minor senso di fame e può essere che intervenga nel regolare il peso corporeo. L’importante è che non salti dei pasti. Mangi meno ai pasti principali, inserendo ricette con cereali integrali e legumi e molta verdura prima dei pasti, variando molto a seconda della stagione ed avrà tutto il suo fabbisogno nutrizionale. Speri di esserle stata di aiuto.

  11. Buongiorno! Domenica proverò a fare la colazione con la crema Budwig, volevo sapere se possono eventualmente essere aggiunte per esempio delle bacche di goji o anche del polline? Grazie

  12. Ciao Laura!
    Sono arrivate le vacanze e, come ti avevo detto, ho avuto finalmente tempo per sperimentare la crema budwig. Ovviamente ho seguito le tue indicazioni, mi sono preso il macinacaffè, e ho cominciato.
    Non so se le quantità che indichi nella ricetta sono per una persona, comunque io per ora uso dosi ridotte.
    Il primo esperimento è: un cucchiaio scarso di semi di lino, un cucchiaio raso di grano saraceno, 6-8 mandorle. metto a tritare tutto. Poi quattro cucchiai di yogurt, banana e qualcos’altro se c’è o anche solo banana.
    Mi viene una banana a fettine in una “colla” di yogurt. devo metterci qualcosa di + liquido credo. Comunque è buono! Pian piano farò altri esperimenti. Ciao!!

    • @Antonio, con che piacere leggo il tuo commento…dai che hai 1 estate per provarne il beneficio e poi vedrai, a settembre in classe, che energia avrei per guidare i tuoi ragazzi! Le dosi vanno bene. E’ il caso però di ammorbidirla per renderla più piacevole: puoi aggiungerci del succo di mela o del latte vegetale fino ad una consistenza alla consistenza che gradisci di più. Se la dose intera è troppa fanne meno o dividila con tua dolce metà 🙂 (è bello condividere anche queste cose)…io faccio così, e mi tengo un po’ di appetito per una fettina di pane con la marmellata…che adoro!
      😉 A presto…e grazie per a fiducia! un abbraccio

  13. confermo che con l’esperienza si diventa velocissimi!! E’ quasi un anno che preparo la crema budwing tutte le mattine e se all’inizio dovevo scegliarmi un’ora prima, adesso sono tornata a mettere la sveglia allo stesso orario di quando mangiavo caffè e biscotti!!! In questi giorni sto provando il fico al posto della banana, vi assicuro che viene una cosa buonissima, soprattutto se abbinato a frutti rossi come fragole o lamponi!!!

    • @Laura….anch’io la sto facendo di fichi. E ti dirò, ora sono in montagna e con i mirtilli è una meraviglia. Li vado a raccogliere la sera prima e alla mattina li tuffo nella Budwig…sto contagiando anche chi “scettico” mi sta attorno! 🙂

  14. Michelangelo

    Che Buona! Solo che a me torna un po’ di fame a metà mattina.. Anche se aumento un po’ le quantità.. Cmq vorrei chiedere se è corretto, invece che triturare i cereali, metterli a mollo in acqua la sera prima e consumarli interi..(mi piace masticare..) Lo stesso per mandorle e nocciole.. Che dici? …Grazie!

    • Salve Michelangelo. Se viene ancora fame, le consiglio uno spuntino a metà mattina a base di frutta oppure provi ad introdurre nella crema anche dell’uvetta secca o dei fichi secchi.
      Per quanto riguarda i cereali, ha fatto una prova? per ridurli in farina come farebbe un macinino, dovrebbe masticare moltissime volte. Le consiglio di utilizzare i cereali triturati e se le piacciono i pezzi di mantenere la frutta fresca e secca a pezzetti.
      Grazie per il commento.

  15. Ciao,
    Ho iniziato durante le vacanze con questa fantastica colazione e sono davvero soddisfatta: è buonissima, sanissima e, dopo un po’ di pratica, anche veloce da preparare.
    Ora mi avviò verso la fine delle ferie e mi accingo ad organizzarmi per non lasciare questa buona e piacevole abitudine.
    Spesso, però, dormo fuori per lavoro.
    Mi chiedevo come organizzarmi per la colazione in hotel. Nessun problema x frutta fresca e secca e yogurt, ma come sostituisco i semi di lino e i cereali crudi? Pensavo di acquistare una piccola bottiglia di olio di semi di lino, ma rimane il problema cereali. Posso sostituirli con un cucchiaio di muesli?
    Grazie e buona colazione sana a tutti!

    • ciao Silvia, benissimo che tu abbia cominciato e soprattutto apprezzato. Dunque, per quando sei fuori dici che è troppo complicato portarsi appresso il macinino? macini in camera i semi di lino, li trasferisci in un barattolino, scendi a fare colazione. Portarsi appresso l’olio mi sembra più complicato, dovresti tenerlo al freddo e al buio. Considera comunque che le noci hanno un ottimo contenuto sia di omega-3 che di omega-6. Puoi anche pensare quando sei fuori di sostituire i semi di lino con le noci: cosa peraltro consigliata è quando si fa uso di noci di non usare i semi di lino. Per i cereali, puoi pensare di sostituirli con del pane meglio se di segale: ne vendono in comode confezioni sottovuoto…che ne dici?

  16. Benissimo: grazie!

  17. Io mangio la crema budwig ogni mattina da ormai 5 mesi, e il senso di sazietà di metà mattina è sparito, mi sento piena di energia già dal mattino e il mio intestino è regolarissimo. E’ ottima, io trito gli ingredienti la sera prima di andare a dormire, così non sveglio nessuno al mattino…. Ciao e grazie

    • @Grazie Ilaria per il tuo commento. Fa davvero piacere che questa colazione cominci a trovare spazio nelle tavole di molta gente, soprattutto perchè fa davvero bene. Un solo consiglio, se posso 🙂 i semi di lino vanno tritati al momento , altrimenti perdi i benefici degli omega-3 che contengono, perchè all’aria si ossidano facilmente. Se riuscissi almeno quelli a tritarli al mattino, sarebbe un valore aggiunto non indifferente all’apporto nutrizionale della tua colazione.
      Grazie ancora

  18. il problema é tritare i semi di lino, serve un apparecchio, mulinetto a mano non so. Mi date qualche consiglio in proposito ?

    • ciao Andrea. Ti assicuro che macinare a farina i semi di lino non è affatto problematico. Come vedi dal post (ho fatto una foto apposta per far vedere), basta avere un semplice macinino da caffè (costo 20 euro) per riuscirci senza alcuna difficoltà. Fidati.

  19. ciao.
    la crema è buonissima!!
    ho notato che se schiaccio con la forchetta la banana, (anzichè a pezzetti) ho meno il senso di fame a metà mattina. può essere?
    ho scoperto da poco il blog. complimenti!!

    • ciao Elina. Mi fa molto piacere che apprezzi la Budwig. Per la realtà la banana a pezzi o schiacciata dà lo stesso apporto calorico…ma se la preferisci schiacciata, vai tranquilla così!

  20. ciao a tutti, casualmente ho letto della drssa kousmine e ora mi sto documentando, mi interessa tutto ciò che riguarda l’alimentazione sana, .. dopo varie letture negli anni ho già fatto molte scelte alimentari un po’ diverse e ora a colazione bevo latte di soja, mangio frutta fresca e secca ed ogni tanto cereali senza glutine ma questa colazione budwig mi interessa moltissimo e mi organizzo subito per provarla! a presto!

    • ciao Cristina…benvenuta nel mondo del Metodo Kousmine. Per maggiori info guarda il sito http://www.kousmine.net . Ad ogni modo nella mia sezione di “ricette di Sabrina” avrai il modo di sperimentare la cucina della migliore cuoca kousminiana italiana (a detta del Presidente) :). Se hai necessità di altre info sono qui (ho fatto tutti i corsi del Metodo K.)

      Laura

  21. Buongiorno!
    Grazie per questo bellissimo articolo chiaro e completo! Non mi sono ancora cimentata nella preparazione di questa fantastica crema, ma in quanto salutista lo farò molto presto 🙂 il tempo di attrezzarmi.
    Ho solo qualche curiosità e domandina: io spesso al mattino amo utilizzare prodotti quali lecitina di soja e bacche di goji. Al posto di cosa posso inserirli nella crema?Perchè aggiungerli mi sembrerebbe un po’ eccessivo…
    INoltre volevo sapere se questa crema è adatta anche nell’ambito di una dieta dimagrante o è troppo calorica. Grazie molte e complimenti per il blog!

    • Grazie a TE Patricia. Ho sempre pensato che semplificandola e dividendola a passi, magari diventava più appetibile anche da parte dei più restii! Io la lecitina la lascerei da parte, le bacche di goji,invece, benvenute. Adattissima nell’ambito di una dieta perchè è un pasto completo fatto al mattino, il momento giusto della giornata per produrre energia, così ti ritroverai a pranzo a mangiare molto meno! non spaventarti per la frutta secca. E’ stato dimostrato che presa in dosi corrette (come nella crema) aiuta a dimagrire, perchè ha i “grassi giusti”.
      ciao e grazie del commento!

  22. Oggi prima colazione budwig … io e mio marito abbiamo inaugurato questa nuova buona abitudine .. io ero già abituata a fare una ricca colazione molto simile a questa lui invece solo caffè ma ne è rimasto entusiasta … devo dire che è molto abbondante e riempie davvero … spero di riuscire a farla tutte le mattine introducendo nuovi cereali e alternando la frutta di stagione.. mi dai un consiglio per adeguare anche il pranzo e la cena?
    ciao, ottima forma a tutti!

    • Benissimo! non sai che soddisfazione questa Budwig che ormai sta dilagando 🙂 per pranzo e cene? guarda pure la sezione “i menù di Sabrina”, ci sono buoni esempi di abbinamenti! Ottima forma anche a voi! grazie del tuo commento!

  23. ciao! che bella scoperta devo assolutamente comprare questo macinacaffè perche a quanto pare mangiare tutti gli ingredienti mischiati in una ciotola non è la stessa cosa vero?
    io ho sempre fatto colazione con yogurt di capra magro, un 30 gr di fiocchi interali di avena e frutta fresca a pezzi …abbastanza simile direi…:)

    • ciao Eleonora, ebbene sì il macina caffè ci vuole proprio. Si usano cereali in chicchi che è fondamentale riuscire a ridurre a farina e il macinacaffè è l’ideale! buona colazione! e grazie del commento!

  24. perfetto! l’ho comprato su Amazon ed è appena arrivato!!!!!!!! :))))

  25. Ciao!!!! Stamattina ho fatto la crema ed è venuta buonissima!!!!!!! Devo dire che sono stata sazia a lungo ma ho anche fatto la colazione non troppo presto cmq davvero ottima non vedo l’ora di svegliarmi domani e provare nuove combinazioni!!!)
    Ho solo una domanda! Tanto abbiamo capito che qui tutti hanno il macinino della moulinex che riconosco anche nella foto e nella descrizione di altri utenti heheheh ! Quello che mi chiedo è se lavare o meno il riso integrale e il miglio o l’avena prima di tritarli perché sulle buste c’è scritto di sciacquarli giustamente ma poi nelle istruzioni del macinacaffè c’è scritto di non introdurre cibi umidi, ma allora come si fa? Io domani il miglio lo lavo e lo metto bagnato ma tanto che cambierà mai? Tu che dici?

    • ciao Eleonora, vai tranquilla con i cereali senza sciacquarli. E’ per eliminare eventuale polvere, ma per dose usata nella Budwig non è fondamentale. In effetti sarebbe molto più difficile tritarli bagnati! ciao

  26. ciao!!!
    sono sempre io.
    ho finito di leggere il libro di Sergio Chiesa “La dieta del metodo Kousmine”. Cosa mi consigli di leggere ancora? Ho sentito anche via youtube le sue conferenze, molto molto interessanti.
    Ancora una domanda, sei tanto gentile, cosa ne pensi dell’acqua VITALIZZATA?
    Grazie per la risposta.
    Ciao.

    • ciao, altre letture? Ce ne sono di molto interessanti. Un libro che mi è piaciuto è “Le Ricette Anti-Cancro: Prevenire i tumori con i cibi giusti” di Richard Béliveau, Denis Gingras, non tanto per le ricette (che lasciano un po’ a desiderare, almeno per noi italiani, per gli americani penso sia il massimo della naturalità…) ma per i contenuti.

      Per l’acqua vitalizzata, sinceramente non ho neanch’io una chiara opinione, per cui non mi sento di esprimermi! Mi spiace, grazie del tuo commento. A presto, Laura

  27. Perfetto grazie!!! Comunque ho messo il cereale bagnato a triturare e in effetti fa un po’ di papperà però dappertutto c’è scritto si sciacquare anche perché come sapete in effetti viene fuori quell acqua un po’ lattiginosa ma se dici che non è importante mi fido!!!!:) grazie mille! Mi sto trovando benissimo! È poi alle brutte uno trita solo i semi di lino e può aggiungere un po’ di muesli!!!;)
    Cmq anche io voglio leggere il libro sul metodo kousmine!:)

  28. Ottima la crema di budwig! Ogni giorno mi diverto a crearne sempre una nuova. Oggi ho fatto un mix di avena, crusca, semi di lino con aggiunta di yogurt alla mela e cannella, mela fresca(raccolta dall`albero), noci, miele, limone e zenzero. Squisita! E domani come la faro`? 🙂

  29. Ciao!
    Complimenti per tuo sito, molto interessante.
    Vorrei sapere se si possono utilizzare i semi decorticati di canapa, se si puo aggiungere il polline crudo e i frutti di goji… per la budwig intendo
    Aspetto la tua risposta!

    • Ti ringrazio Valentina. Benvenuta. Puoi usare i semi di canapa al posto del cereale, ma ricorda l’importante è la varietà, quindi ogni giorno cambia, cambia, cambia…ottimo il goji, ma anche dell’altro. W la varietà, il tuo organismo ti ringrazierà! ciao
      Laura

  30. Ciao, sono di nuovo qua! Ti confesso che ho guardato quasi tutte le tue ricette e sicuramente proverò a realizzare qualquna, m’inspira molto il pane con la zucca e nocciole…solo che non ho trovato le farine indicate. Ho letto anche il libro di Sergio Chiesa-La dieta del metodo Kousmine e devo dire che mi e venuta un po’ di ansia…le lasagne della nonna sono proibite, le grigliate con gli amici anche… Scherzi a parte, mi rendo conto che nutrirsi come si deve non e cosi semplice, anche perche se vai dal dietologo ti dice: eliminare pasta e pane e aumentare le proteine ma si limita a dire: carne e legumi…
    Scusa se te lo chiedo, tu riesci a seguire questa dieta alla lettera?
    Ciao,
    Valentina

    • ciao Valentina. Il pane zucca e nocciole è davvero delizioso, te lo consiglio! Io penso che passare ad un’alimentazione di un certo tipo, più sana e naturale non sia un processo immediato. Non ti spaventare e affrontalo con calma. Vedrai tu stessa, quanto ti sentirai meglio mangiare in un certo modo e vedrai che gli strappi ci possono sempre stare, ma saranno sempre meno, perchè (almeno a me è capitato così) non andrai a cercarli. E se ogni tanto capita una grigliata con gli amici, evviva la compagnia…anche l’equilibrio psico-fisico è molto importante e stare in buona compagnia è un ottimo alleato del buon umore…e alla compagnia si può sempre proporre un’alternativa 🙂 grazie, a presto!

  31. Buongiorno,io sono vegana e apprezzo tantissimo la colazione con la crema Budwing,ma ho dei dubbio: la frutta deve essere di un tipo solo o posso fare una macedonia? e i semi oleosi posso mescolarli o meglio un tipo solo per volta,tipo una mattina mandorle e una mattina nocciole?Io poi vado matta per le arachidi non salate,posso considerarle come un seme oleoso?grazie

    • Salve Cinzia. Per i dubbi: in genere si mette un solo tipo di frutta, puoi anche metterne più tipi, con il rischio che la porzione diventi un po’ “troppo” esagerata…ma basta sapersi regolare. Per i semi oleosi, nulla vieta di metterne più tipi, rispettando però le dosi. Le arachidi invece non sono da considerare un seme oleoso bensì un legume, consiglierei quindi di variare tra mandorle, nocciole, semi di zucca, semi di girasole, semi di sesamo. Spero di essere stata di aiuto. Saluti.

  32. Ho trovato questo blog per caso ed ho letto questa cosa delle colazione da re….vorrei provarla ma il mio problema e’ che non vado neppure a far colazione al bar perche’ appena mi sveglio ho subito fame, percio’ mi frenerebbero anche qui 10′ di preparazione della crema…scherzi a parte(ma non del tutto)…se la preparo la sera prima perdo molte proprieta’? Grazie.

    • ciao Katya..scusa il ritardo nella risposta. in realtà potresti prepararne una parte la sera prima…cioè tutto, a parte i semi di lino che vanno rigorosamente macinati al momento… mi raccomando!

  33. Non ho resistito e nonostante avessi gia’ fatto colazione l’ho volutta provare, un po’ col mortaio un po’ con il tritatutto…semi di lino, grano saraceno,semi di girasole,mezza pera,un pezzetto di banana e yogurt fatto in casa….eh si! E’ piaciuta anche a me! Di certo stamani non mi verra’ fame….

  34. provata questo week end con tutta la famiglia, e mi è piaciuta un sacco, però figlio e marito, che soffrono specco di reflusso, hanno mal tollerato la banana e anche il miele. con cosa posso sostituirli? grazie 🙂

    • ciao Valentina…per dolcificare puoi sempre usare la frutta secca: uvette, datteri, albicocche…o un cucchiaino di marmellata senza zuccheri o meglio provare senza dolcificanti! buona colazione!

  35. Valentina

    ok, grazie mille 🙂

  36. giulia b

    ho scoperto la dieta kousmine per caso e ho iniziato a preparare la budwing e’ ottima e dopo i primi tempi anche prepararla non e’ impegnativo!ho avuto problemi per i pasti successivi perche’ dopo una colazione cosi’ ricca avevo paura di mangiare veramente troppo adesso pero’ mi sembra di aver trovato l’equilibrio giusto e mi sento meglio!vi consiglio di seguire le indicazioni colazione da re, pranzo da principe, cena da povero!volevo sapere se esiste un testo con ricette di cucina che seguano il metodo kousmine in rete ho trovato “le ricette del metodo kousmine marina grassani ed tecniche nuove”che ho acquistato e da molti spunti ma esiste altro?

    • ciao Giulia. Hai ragione, è una questione di equilibri,che quando si trovano è davvero difficile lasciare. Per delle ricette, sì ottimo il libro che hai visto, altre ricette sono anche nel libro del prof. Sergio Chiesa “La dieta del metodo kousmine” e in questo link del mio sito dove le curo personalmente con Sabrina, una bravissima cuoca kousminiana: http://www.cucinadellanima.it/i-menu-di-sabrina/

      Buone sperimentazioni! a presto

  37. Ciao! Ho provato anch’io la famosissima crema e devo ammettere che in quanto a sapore e soddisfazione non ho nulla da dire: mi piace molto tutto quello che prevede! Peró mi fa venire un freddo terribile…io ero abituata a colazioni calde o bollenti e yogurt e frutta cruda mi “congelano”. È normale? E poi avrei un’altra domanda: ma ha senso mangiare così spesso le banane che sono frutti tropicali? Grazie mille e complimenti per il blog!

    • ciao Chiara. In effetti ti devo ammettere che nei giorni più freddi dell’anno, come frutta uso della mela cotta con uvetta e cannella che aggiungo calda al resto degli ingredienti. Il resto dell’anno la mangio così, accompagnata da un bel tazzone di orzo caldo che sorseggio mano a mano che la mangio. Così non mi raffredda!
      Per le banane, puoi facilmente sostituirle con il miele. E’ importante che la Budwig sia sempre varia. Spero di averti dato risposte soddisfacenti 🙂 A presto

  38. Giovanna

    Ciao, ho trovato questo blog consultando il sito nutrizionistiperlambiente avevo già letto della crema budwing ma mai provata. Incuriosita in questi giorni l’ho provata e mi sono accorta che effettivamente mi regala molta sazietà mentre prima facendo colazione con the e fette biscottate o biscotti, sentivo sempre fame.
    complimenti per il blog.

    • ciao Giovanna…la Budwig si sta diffondendo..tutti quelli che la provano non la lasciano più. E’ davvero come dici, perette di avere energia e concentrazione fino ad oltre l’ora del pranzo! Grazie per il tuo commento 🙂

  39. Ciao, complimenti per il sito, che comincerò a seguire! Ho cominciato a fare questa colazione da qualche giorno e successivamente sono approdata qui cercando qualche informazione. Premetto che faccio sempre colazione, anche piuttosto abbondante (spesso con molti biscotti, che vorrei eliminare). Inoltre sto ancora allattando (parecchie poppate) il mio bimbo di quasi 8 mesi. La mia domanda è questa: ho letto dappertutto che questa colazione dona un senso di sazietà, mentre io dopo 2-3 ore ho molta fame (più di quando faccio la mia colazione “tradizionale”). È normale? Può dipendere dal fatto che allatto e comunque in questo periodo ho una “fame cronica”? Grazie se mi vorrai rispondere. Ciao

    • ciao Chiara, grazie per il tuo commento. Allora, la crema Budwig dà di certo un buon apporto calorico (calcolato in circa 550-600 kcal). Un parte di queste calorie sicuramente le “bruci” allattando. Mi sembra però strano che tu senta senso di fame maggiore rispetto alla colazione che definisci “tradizionale”. Una sola riflessione: fondamentale è che ci sia il cereale integrale…è “lui” che ci aiuta ad avere l’energia “lenta”…tu li usi?
      A presto

      • Effettivamente ho provato solo con quel che avevo già in casa, cioè miglio decorticato (quindi non integrale, se non erro) e con i fiocchi di avena (quelli sì che sono integrali, però forse il fiocco sazia meno del chicco…?) Riproverò con i chicchi integrali. Grazie mille per la risposta!

  40. Marchini daniela

    Ciao ,complimenti per il sito..voglio davvero mettermi d impegno e iniziare almeno dalla colazione a prendermi cura di me…da sempre in sovrappeso ,temo che questa colazione sia troppo calorica…sbaglio???per il resto della giornata come mi devo comportare???..nuova di queste cose ho un sacco di dubbi…grazie Daniela

    • ciao Daniela e benvenuta…sai io sono convinta che siano altre le cose che fanno ingrassare. Di certo se inizi con una colazione così, avrai la fame placata per il resto della giornata, senza voglia di zuccheri e di calorie “vuote”…per il resto della giornata, è un po’ dura in poche parole. Diciamo che un grande passo puoi farlo facendo sempre precedere pranzo e cena da abbondanti verdure crude di stagione (1,5 – 2hg…)…semmai scrivimi in privato così vediamo se sei di queste parti cosa si può fare 🙂 cucinadellanima@cucinadellanima.it

      A presto

  41. Simonetta Chiodi

    Buongiorno.
    Una domanda: è possibile frullare il tutto, rendendo tutto un’unica crema? Altro interrogativo: è possibile preparare una dose abbondante di crema e surgelarla in porzioni (da scongelare la sera prima della colazione)?

    Grazie mille
    Simonetta

    • Buongiorno Simonetta, in realtà la cosa migliore è beneficiare della frutta fresca e dei semi di lino appena macinati. Il consiglio è quindi quello di organizzarsi per farla al momento. Al limite può pensare di prepararla alla sera per il mattino, tranne sempre per i semi di lino, che è d’obbligo macinare poco prima del consumo. A presto

  42. GianMarco

    Buongiorno
    Ho sempre “snobbato” la colazione: un caffè a casa, a volte un biscotto, spesso un secondo caffè con brioche al bar… Poiché la mattina sono tra quelli che non carburano subito, il rito della colazione non mi appartiene. E spesso a metà mattinata mi prendeva fame, a pranzo ingurgitavo velocemente e poi mal di testa, digestione lenta, acidità (non solo di stomaco…!).
    Poi ho sentito alla radio di questa crema… ho cercato la ricetta ed è apparsa la tua.
    Ho comprato i semi e sabato mattina, con calma, ho provato: eh… il gusto non mi ha fatto subito impazzire, ma sento che “c’è del buono” e nelle prossime mattine sperimenterò per raggiungere consistenza e gusto soddisfacenti, sempre rimanendo nella filosofia originaria!
    Mi manca solo il macinino adatto: per esempio stamattina mi è rimasto l’orzo intero!…
    Comunque solo dopo 3 giorni di prove sono soddisfatto: la preparazione, che mi impegna una decina di minuti, mi “sveglia” e così ho capito che basta fare qualcosa in più del vagare come uno zombie dal letto alla cucuin per carburare!
    Consigliatissima!
    GM

    • Grazie GianMarco per il tuo commento. Direi che la potrai apprezzare molto di più con un macinino in grado di ridurre bene a farina il cereale. E poi parti a farla in una stagione fantastica, sono sicura che ci prenderei gusto e soprattutto…dipendenza :)…adesso è fantastica di grano saraceno, fragole e banana…ho fatto proprio le foto questa mattina, così nel post ci metto quelle estive e colorate…giusto il tempo di selezionarle. A presto. Laura

      • GianMarco

        Grazie della risposta.

        Alla fine con un macinacaffè ottengo una buona farinosità ma… sorge un problema: la rumorosità. La mattina in pochi sopportano il rumore di un frulla-semi-duri!… Vedrò di trovare un macinino manuale, ma nel frattempo, per non ossidare il composto macinato, potrei prepararlo la sera e immergerlo già nello yogurt?
        Un’altra cosa: ho sentito parlare delle proprietà delle bacche di Goji: le posso utilizzare nella crema? per equilibrarla, dovrei togliere qualche ingrediente di base?

        Grazie ancora e buona crema a tutti!

        GM

        • Salve GianMarco…ma il rumore è per un buon fine 🙂
          Ad ogni modo, importantissimo macinare i semi di lino al momento. Per i cereali ok la sera prima, ma gli omega-3 dei semi di lino si ossidano molto velocemente…per le bacche di goji, benissimo…direi che possono essere aggiunte in più, nient’altro da togliere!
          Bello l’invito “buona crema a tutti”…mi sa che lo farò un po’ mio 😉
          A presto Laura

  43. sono curiosissima di provare e il weekend cade a fagiolo! Però non ho in casa cereali integrali… Potrei sostituirli secondo te con la crusca d’avena?

    • ciao..il week end è finito e la mia risposta arriva solo ora..opsss… Comunque sì, puoi sostituirli, ma l’energia “vitale” di un chicco la trovi solo nel chicco integro. Ad ogni modo, quando non hai nulla in casa, il fiocco di avena è un buon compromesso 🙂

  44. Buongiorno, vorrei sapere se posso dare la crema budwig alla mia bimba di quasi 22 mesi e in quali dosi.
    Grazie per l’attenzione

    miki

    • Certo Miki, puoi darla alla tua piccolina. Il consiglio è di usare come semi oleosi quelli meno allergizzanti: mandorle, semi di girasole, semi di zucca. Per le proporzioni, parti con un terzo di dose, e poi vedi se la tua piccolina ne reclama ancora…a presto Laura

  45. Ciao, ho scoperto questo sito cercando appunto questa ricetta. Complimenti anche per la tua disponibilità, vedo che rispondi a tutti.
    Io mi sto avvicinando a questo tipo di cucina da poco. Volevo farti una domanda, ma proprio ora ho visto che è il commento proprio sopra a questo, ovvero se potevo darla ai miei figli piccolini, ma non cancello, ti lascio i complimenti e i ringraziamenti!
    Ciao
    Paola

  46. Aggiungo una domanda. A me piacciono molto i semi e la frutta secca come noci e mandorle. Se faccio questa colazione, poi durante la giornata posso mangiare altri semi e frutta?
    Ciao
    Paola

  47. Ciao, complimenti per il blog!
    Era da tanto che volevo provare la crema Budwig, e solo dopo aver letto la tua ricetta così semplice e chiara mi sono decisa….che dire, mi trovo benissimo!
    Ottima e rigenerante! La alterno a fette biscottate con marmellata ed a biscotti integrali, ma la preferisco di gran lunga a queste ultime: mi consiglieresti di mantenere un’alternanza o è opportuno togliere le altre due cose?
    L’unica cosa nella quale non mi ritrovo è l’estrema sazietà descritta dai più…c’è anche da dire che io sono abituata a colazioni molto ricche, e che quasi tutte le mattine, al digiuno, faccio in media 10 km di corsa! A me un po’di famina resta (nulla che non possa essere ammortizzato da un frutto a metà mattina, però)…sono io che sono un’idrovora?
    La ricetta che utilizzo di solito è la seguente:
    mezza banana
    100 gr di frutta (ultimamente preferisco le pesche molto mature)
    10 gr di bacche di goji
    un vasetto di yogurt bianco (a volte di soia)
    un cucchiaio di semi di lino, o mezzo di semi di lino e mezzo di semi di chia
    un cucchiaino di semi di girasole
    quattro – cinque tra mandorle e noci peacan
    mezzo succo di limone (che ultimamente dimentico di ricomprare…)

    A volte sostituisco i cereali (riso integrale o grano saraceno)con un cucchiaio di crusca d’avena…va bene lo stesso?
    Grazie mille!

    • ciao Diana! Grazie per il tuo commento. Speravo proprio che una sequenza nel dettaglio di come si fa la Budwig potesse aiutare più di qualcuno ad avventurarsi un questa colazione. Ma tu dici che ti dà lo stesso senso di sazietà delle fette e dei biscotti? In genere chi la prova sente decisamente la differenza ( e per questo spesso non la molla più 🙂 ). IL consiglio che ti dò è di provarla per un certo periodo e poi di vedere come ti senti, ascoltati! Quello che nella Budwig dà un’energia prolungata nel tempo sono anche i cereali, quello che ti consiglio è di usare quelli in chicco (come fai già) e non solo la crusca. La crusca è la parte esterna del chicco, se metti solo quella ti perdi tutto il resto (fibra, vitamine, acidi grassi buoni, amidi)che sono invece la propri del chicco integro :). Spero di aver soddisfatto le tue curiosità 🙂 A presto!

  48. Buongiorno Dottoressa!!! Volevo chiederle se la crema di può preparare senza la frutta che al mattino trovo un po’ pesante e se si può accostare un paio di fette di pane con la marmellata oppure 3 fette biscottate con la marmellata…..quindi ricapitolando la crema fatta con yogurt semi di lino oppure Chia (io li alterno) 1 C di cereale ed 1 C di semi oleosi e succo di limone…..senza frutta……ultima domanda….come posso dolcificarla???? Molte grazie

    • Salve Emanuela, certo la sua è una colazione diversa dalla Budwig, ma comunque buona. Io sinceramente sceglierei un tipo di carboidrato per volta: o fette biscottate/pane o cereale nella Budwig. E per rendere più dolce lo yogurt c’è sempre la frutta essiccata: a me in particolare piacciono le uvette, ma può mettere anche albicocche secche o mele o datteri…tutto a pezzettini. Stia attenta però che non siano aggiunti di zucchero.
      E ricordi che la frutta di stagione, in particolare quella estiva apporta acqua e sali minerali (oltre che vitamine) che il nostro corpo necessita.
      Allora buona colazione!

  49. sara stefani

    Ciao!! La versione salata con le verdure come si prepara? Le verdure van tutte crude? Al posto dello yogurt va bene una purea di fagioli?

  50. Ciao volevo dire grazie per la condivisione della crema che preparo da qualche giorno. Solo delle precisazioni riguardo le dosi: i semi di lino devono essere un cucchiaio e mezzo o solo mezzo, sarebbe utile precisare la dose in grammi anche perché in altre ricette ho letto cucchiaino (da the, da caffè? ) insomma quale è la giusta dose espressa in grammi degli ingredienti? Grazie anticipate per la risposta.

    • ciao Anna. Come vedi nelle mie ricette metto sempre le quantità in grammi. Per la Budwig invece condivido, come fa l’associazione CiboèSalute l’espressione della quantità in cucchiai: intesi quelli da minestra. La dose per i semi di lino è un cucchiaio e mezzo, quella del cereale un cucchiaio. Fidati 😉

  51. Ho scoperto da poco la crema e la stiano usando tutti in famiglia.
    Essendo inesperto ho dei dubbi;
    1) Se preparo la crema per 3 persone in una volta sola ( unico frullatore) devo triplicare le dosi degli ingredienti?( 60 gr di semi di lino, 1 banana e mezza etc )
    2) Avendo in questo periodo a disposizione molta varietà di frutta, posso usare più tipi contemporaneamente nella crema ?
    3) Posso congelare la frutta e usarla quest’inverno ?
    Buona crema a tutti !! ( come ha detto Gianmarco )

    • Salve Alberto, se non crea problemi, certo può usare più tipi di frutta (io qs mattine adoro l’abbinamento mirtilli/pesche). E per il resto sì, devi triplicare le dosi (a meno che non “facciate parte” e poi ci aggiungiate qls altro alla colazione). Per la frutta, mi raccomando usa anche quella fresca e di stagione. Immagino che farai un po’ e un po’…io intanto mi sono congelata un po’ di mirtilli 🙂
      Bellissimo augurare a tutti “buona crema”! mi aggrego 🙂

  52. ciao!!
    cosa ne pensi della miam o fruit di France Guillain?
    sto leggendo il suo libro e sto sperimentando questa colazione, ma dopo averla mangiata sento un gonfiore allo stomaco.
    tu cosa ne pensi?
    l’autrice dice che è una “evoluzione” della budwig.
    grazie
    ciao
    eliana

    • ciao Eliana. La miam mi piace, sì, è vero è una simil Budwig…ma io preferisco usare i semi di lino anzihè i vari oli che a mio parere hanno il rischio di irrancidire in breve tempo.
      ciao

  53. Ho saputo della cucina Kousmine da mia sorella e anche se sono negato in cucina è NECESSARIO seeguirla, ne sono convinto.
    Quanto alla Crema Budwig, che dire, l’ho già inserita quotidianamente, è fantastica, ma sa qual’è il bello? Che io ho sempre adorato la frutta, a pezzi o frullata, i frappè , e poi gli yogurt (industriali) con i cereali in fiocchi ( industriali); sono stato anche sempre attratto dall’idea di mangiare i cereali in chicchi (c’è qualcosa di primitivo in questo), inoltre sono quasi cresciuto in mezzo alle nocciole.
    Ebbene la crema B. ha messo insieme tutto questo, tutte le istanze e gli istinti alimentari di una vita !!!

  54. ciao a tutti…,mi fa tanto piacere sentire i vostri comenti sul la colazione budwig,,,io lo mangio al mattino di circa 1anno e mezzo per una malattia non bella,,,e vi dico che e molto saziante,,e molto buona,,,al inizio non mi piaceva,,,ma dopo 1-2 sett,,mi sono abituata,,ora non riesco a fare senza,,,!!!!sono molto contenta dei vostri comenti,,,!!!ciao a tutti e poi per qualche info sono qui….!!!!

  55. Maria Rita

    Buona sera,
    ho iniziato a preparare la crema da qualche giorno e a dire la verità, nonostante fossi abbastanza scettica, mi piace veramente molto.
    Ho solo una domanda relativa alla logistica della preparazione: in genere io mi sveglio (e faccio colazione) molto presto alla mattina e macinare i semi e i cereali (uso il Bimby) al momento è un po’ troppo rumoroso per il resto della famiglia che dorme ancora. E’ possibile preparare la farina e i semi alla sera, magari conservandola in un contenitore ermetico in frigorifero, e completare la preparazione con la frutta e il succo di limone e lo yogurt alla mattina? Grazie mille!!

    • Salve Maria Rita. Mi raccomando, per non perdere le proprietà i semi di lino devono essere macinati al momento. Anzi le dirò di più: andrebbero consumati, ridotti in farina, entro 20 minuti da quando viene effettuata questa operazione. Per il resto può preparare pure tutto prima. Buona Colazione!

  56. Buongiorno,
    Una domanda: ma i cereali vanno lavati prima di essere tritati? Sulla confezione del riso integrale c’e’ scritto di sciacquarlo prima di cucinarlo..ed io lo faccio normalmente anche con tutti gli altri cereali e legumi biologici (prima di cucinarli). E’ sicuro consumare questi prodotti crudi? Grazie mille, stamattina provero’ la vostra ricetta. (Il frullatore puo’ andare bene al posto del macinacaffe’?)

    • Salve, no i cereali per la Budwig non vanno lavati, si tratta di piccole quantità (un cucchiaio) e tra l’altro da bagnati non si riuscirebbe a frullarli. Per le quantità dedicate a risotti o altre preparazioni vanno invece ben sciacquati, ma SOLO per eliminare eventuali residui di polvere. Altre controindicazioni dal pdv della sicurezza alimentare del cereale crudo non ci sono, appunto perchè, ripeto, si tratta davvero di quantità irrisorie.
      Con il frullatore sono state fatte più prove e non si ottiene lo stesso grado di macinazione rispetto al macinino da caffè…per i semi di lino è importante che siano ridotti a farina fine per poter benificiare degli omega-3 contenuti, i cereali invece se non tritati bene possono dare fastidio nel mangiarli. Buona colazione!

  57. Salve, io macino cereali, macinati freschi, dopo averli ammorbiditi in acqua. Assieme macino anche semi oleosi (girasole, zucca, lino, noci, ecc.… quello che capita). Niente latte o yogurt vaccino

  58. Alessandra

    Ciao a tutti!
    anch’io mi sto dilettando con la preparazione di questa colazione e devo dire con piacevoli risultati…
    mi chiedevo una cosa… siccome vorrei provare i semi di girasole… ma vanno tolti dal guscio o si macina tutto?
    grazie!!
    e buona colazione a voi

  59. Salve,
    oggi ho iniziato a fare colazione con crema di Budwig:
    1 cucchiaio di avena
    1 cucchiaio di semi di lino
    1 cucchiaio di semi di zucca
    Il tutto macinato a polvere e poi messo in un frullatore insieme a:
    1/2 limone (succo e polpa)
    1 pera
    1 banana
    100 gr yogurt magro

    Sono questi ingredienti giusti?

    Oltre all’avena ho anche acquistato orzo, riso, amaranto e quinea.
    Questi cereali sono alternativi (uno vale l’altro) o integrativi.
    Conviene eventualmente consumarli a rotazione (cambiare ogni giorno) o mischiarli tutti insieme e usare un cucchiaio di cereali misti?

    Anche per i semi oleosi (girasole, sesamo, zucca) conviene usarli a rotazione o un mix?

    Grazie

    • Ottimo Floriano! Il consiglio sempre e comunque è la varietà. Quindi ogni giorno cambiare i semi oleosi e i cereali. Ti consiglio per la Budwig di usare i cereali senza glutine (ne assumiamo già molto durante il giorno: riso integrale, semintegrale, basmati…, grano saraceno, amaranto, miglio). Per quanto riguarda la quinoa contenendo delle saponine andrebbe sciacquata prima di usarla…quindi non te la consiglio se non saltuariamente! Spero di esserti stata di aiuto! A presto, Laura

  60. MariaCristina

    Salve!
    Ho scoperto la crema budwing grazie ad una meravigliosa ostetrica che ci sta seguendo nel post parto. mi ha consigliato la crema a colazione per incrementare la produzione di latte! La piccola Sara ne è entusiasta, è anche io… è buonissima! ti chiedo un parere… mi consiglieresti di iniziare a seguire il metodo Kousmine nell’alimentazione di tutti i giorni e per tutti i pasti anche nel mio caso (allatto una pupina di tre mesi!)???
    grazie! grazie! grazie!
    Mariacristina e Sara

    • Carissime mamma e piccolina…che bel messaggio mi avete lasciato…illuminata la tua ostetrica, davvero! I dettami per l’alimentazione del metodo kousmine, alla fine coincidono con le regole della prevenzione del WCRF (Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro)…quindi il mio consiglio è davvero di continuare su qs strada, non potrai avere altro che un giovamento!

  61. Prima di qualche giorno fa non conoscevo la crema Budwig, a colazione mi mangiavo un bel piattone di porridge con frutta fresca e semini vari. Stamattina ho inaugurato il macinacaffè acquistato per l’occasione e mi sono attenuta alle dosi indicate nella tua ricetta. Buonissima (fiocchi d’avena, yogurt di soya, pere e uvetta + semi. Slurp)
    Se uso i fiocchi di avena per fare la budwig, posso aumentare di 1 o 2 cucchiai la dose dei fiocchi rispetto alla dose prevista per i cereali?

    • ben Maria, sono contenta che tu ti sia cimentata con questa colazione e soprattutto che ti piaccia. Io ti posso consigliare di variarla sempre, quindi bene i fiocchi di avena, ma benissimo anche il riso in chicchi, il miglio in chicchi, il grano saraceno in chicchi…ti posso consigliare intanto di partire con le dosi della ricetta e poi di valutare la tua fame durante la mattina, perchè la dose che ne esce è bella abbondante. Se vedi che il tuo fisico lo richiede, puoi a aumentare le dosi 🙂 buona ricca colazione!!!!

  62. Salve ho letto di questa crema su Veganblog e poi me ne ha parlato il mio medico. Ora dopo molti commenti ho un quesito. Per motivi organizzativi la mattina due ore circa dopo il risveglio mangio ciò che mangerei a pranzo (salato quindi) e tra le 14 e le 16 in ufficio mangio ciò che mangerei a colazione (yogurt di soia frutta fresca avena e mandorle). Se volessi portarmi la crema B in ufficio non potrei macinare i semi di lino sul momento. Ho letto che lei suggerisce a chi viaggia di macinarli in camera d’albergo ma certo io non potrei farlo in ufficio!
    Cosa mi suggerisce?

  63. Ho cominciato da circa una settimana a fare colazione con la crema Budwig che conoscevo ma non avevo mai provato. Prima facevo colazione con il porridge, cha doro, ma devo dire che la crea mi piace moltissimo e che, efettivamente, si può variare molto. Ho due domande:
    – i 2 cucchiai di semi oleosi io li suddivido in 1 cucchiao di semi tipo girasole, zucca, ecc. e un cucchiaio di mandorle, nocciole, noci, ecc. E’ sbagliato?
    – In un a dei post precedenti ho letto che si può aggiungere dell’uvetta: in che quantità? e si deve togliere qualcosa se si mette l’uvetta?
    Grazie 🙂 e complimenti per il bellissimo e utilissimo blog!

    • Grazie Elena, per i tuoi complimenti…sempre molto graditi! Ok per i semi oleosi. Per l’uvetta, io in realtà la metto in più senza togliere niente…così ho una bella energia in corpo quando inizio la giornata 🙂 buona colazione!

  64. torda valentina

    ciao!la ricetta sembra deliziosa..ma ho un dubbio…giusto ieri ho comprato il miglio, va macinato senza sciaquarlo?

  65. Sono due mesi ke faccio colazione con il metodo budwig e ottimo…io metto tutto nn do se va bene miglio seraceno girasole zucca semi di lino noci mezza banana mezzo limone yogurt soia miele fragole..e ok??

  66. torda valentina

    perfettoo!! devo solo comprare il macina caffe e poi la provo!! al mattino ci vuole proprio un bel pieno di energia! ti faro sapere 😛

  67. Buongiorno Laura,
    da qualche mese con mia moglie abbiamo apprezzato le indicazioni alimentari del prof. Sergio Chiesa che chiarisce mirabilmente il metodo Kousmine.
    In particolare consumiamo la ottima colazione Budwig… Chiedo solo una conferma delle dosi trovando discordanze sulle quantità. Per esempio: 1 o 2 cucchiai di semi oleosi, gr.70 o 100 di ricotta, gr 100 o 200 di frutta ecc.
    Grazie mille e complimenti per la chiarezza delle risposte.

    • Salve Fulvio. Concordo con lei sulla chiarezza del prof. Chiesa. Per le quantità si rifaccia a quanto detto da Sergio, lui è sempre aggiornato e può essere abbia apportato delle modifiche rispetto a quanto scritto in qs post. Semmai per la frutta oleosa vada a quantità 5-6 noci, 8-10 mandorle. Vanno bene invece i 100g di frutta di stagione…buona giornata!

  68. Sto mangiando la crema budwig da circa un mese e mezzo e con
    questa ho risolto sia i problemi intestinali che quelli di
    combattere la fame. Però va bene ugualmente se non ci metto
    il limone e il miele? la frutta è gia abbastanza dolce in questa stagione e tagliata alla fine non si ossida. Infine la cosa più bella è gustarsela in terrazza con vista sul mare!!!!

  69. Ciao!! La crema budwig sembra una colazione molto interessante, solo che avendo frequenti problemi di gastrite (dunque digestione lenta, nausea, acidità) i cereali crudi mi creano qualche dubbio. Credi possa crearmi qualche disturbo? Il tutto è facilmente digeribile?

  70. Ciao complimenti.sono capitata per caso e sono curiosa, ,,,..di .provare questa crema per colazione. ..per chi e a dieta va bene questo tipo di crema? ??? Ne sento molto parlare .ti ringrazio e continua così? ???

  71. Ciao,
    vorrei cimentarmi anche io. Ho una domanda sul reperimento dei cereali che spesso hanno un costo abbastanza considerevole.
    C’è un sito interenet dove acquistarli è conveniente?
    Ho visto poi in cima alla pagina che ci sono delle idee per i vari abbianmenti. Ce ne sono altre oppure altre accortezze sul bilanciamento dei sapori tra semi e cereali? Immagino che poi ognuno, provando, possa trovare quelli che maggiormente preferisce e gradisce.
    Grazie di tutto
    Elena

    • Salve Elena. Ti consiglio di acquistare i cereali in un supermercato/negozio di prodotti naturali (non in farmacia o in erboristeria dove hanno un costo maggiore). Considera che ne devi usare pochi ogni giorno e soprattutto che è un investimento per la salute (e questo non ha prezzo :)). Ad ogni modo potresti limitarti all’acquisto di miglio e grano saraceno in un primo momento per non averne troppi che rischi di non terminare se non sei abituata all’utilizzo (che però io ti consiglio caldamente). Per gli abbinamenti, le mie sono solo idee, spunti…ognuno è bene che trovi quelli a lui più graditi! A presto, un saluto

  72. Sono due giorni che faccio la crema budwig e mi piace tantissimo! Ho usato i fiocchi d’avena però perché non avevo altri cereali da tritare! L’unico problema è che mi devo armare di mortaio in pietra perché quando mi sveglio io dormono tutti e il macinino fa troppo casino eheheheh però è veramente una crema stupenda e ne mangerei a quantità industriali anche perché la mattina sono una mangiona!

    • ciao Alessia..sono contenta! E’ vero, chi la prova non ne può fare a meno…ma con il mortaio…che faticaccia!!! dai butta tutti giù dal letto con una bella macinata elettrica 😉

  73. Sono una neofita di questa colazione e devo dire che mi trovo bene, anche perché non sfugge molto da quella che facevo prim! Avrei però una domanda… Sarà possibile alternare i semi di lino con la Chia, che so essere ricca di Omega 3? Lo chiedo perché ho il timore che mangiando i semi di lino tutti i giorni, possa sviluppare una reazione allergica (mi succede spesso se abuso di alcuni frutti o vegetali..). Grazie!

  74. Sono neofita di questa colazione, ma già in apprensione per aver letto che i vari semi e frutta secca necessari alla preparazione sono ricchi in rame, il quale mi è stato assolutamente sconsigliato di assumere per problematiche mediche lunghe a spiegarsi. Potrei utilizzare solamente semi di canapa.
    Posso cimentarmi ugualmente a prepararla o non sarebbe bilanciata nutrizionalmente? Ringrazio di cuore

    • Salve Grazia, visto i molti ingredienti che deve togliere io cmq le consiglierei di farla con i semi di canapa come dice. Il cereale (riso o miglio) potrebbe usarlo, non mi risulta abbiano un alto contenuto in rame. Spero di esserle stata utile. La saluto

  75. Ringrazio per la gentile risposta. Stamattina l’ho preparata e l’ho apprezzata moltissimo! Peccato per i semi di lino troppo ricchi in rame che è meglio che eviti. Grazie ancora e cordiali saluti.

  76. ciao, trovo la crema Budwig molto gustosa ma vorrei chiedere se è indicata anche a chi ha problemi di reflusso oltre a colesterolo e glicemia con valori abbastanza alti. Grazie!

    • Salve, certo è consigliata anche in caso di colesterolo e glicemia alta. Per il colesterolo può pensare di usare l’avena più spesso di altri cereali e di aggiungere un cucchiaio di lecitina di soia; la base di yogurt sostituirla e variarla con una purea di legumi (penso alle lenticchie rosse o ai fagioli cannellini). Usi anche la cannella in abbondanza che è un naturale regolatore della glicemia. Spero di esserle stata utile…ad ogni modo la provi e provi a sentire come si sente dandosi qualche giorno di tempo per abituarsi. Spero di esserle stata utile.

  77. Buongiorno,sono alla mia seconda gravidanza e da circa una settimana ho cominciato a far colazione con la budwig seguendo le tue indicazioni e i video di Sergio chiesa. Ho una domanda:se volessi introdurre i semi di canapa nella crema come porre usarli? al posto dei cereali o dei semi di lino? che caratteristiche nutrizionali fornirebbero? Grazie e complimenti per il bellissimo sito!!

    • ciao Marta…che meraviglia essere in attesa! I semi di canapa sono proteici, ricchi di acidi grassi polinsaturi e di vitamine. Possono essere un’alternativa ai semi di lino. Una carezza al pupetto in arrivo 🙂

  78. Buongiorno,
    ho iniziato a fare colazione con la crema budwing , e vista la mia intolleranza ai latticini e l’indicazione a non utilizzare prodotti derivanti dalla soia per un problema di ipotiroidismo , devo usare altre fonti proteiche . Ho letto che si possono usare i legumi ridotti in purea ma la quantità in grammi ? Posso anche usare l’albume e in che dosi ?
    Attendo e saluto calorosamente .
    Grazie . Daniela Garassino

    • Salve Daniela..è il secondo commento che mi sfugge…porti pazienza per il ritardo nella risposta. Dunque: può usare i legumi (i fagioli cannellini e lenticchie rosse sono le più indicate), ne metta circa 50g da cotti e li stemperi bene con un po’ di acqua tiepida o succo di mela per avere la dolcezza, in modo da renderli più cremosi e di conseguenza più gradevoli per una colazione …per quanto riguarda l’uovo l’indicazione è per un tuorlo (un rosso). Spero di esserle stata utile. Buona colazione!

  79. Mi scusi ma il limone con la ricotta o i legumi, non crea acidità? Non irrancidisce?
    Grazie
    Cristina

  80. gianfranco

    io facevo una cosa simile: i fiocchi o in ammollo la sera o immessi nel latte a fuoco piu’ i semi di
    lino macinati al momento immessi in uno jogurt di soia Valsoia inserendo un po di semi di girasole
    , di zucca 4 mandorle; ora sto sperimentando il tuo metodo e lo trovo ottimo pero’ io sto anche
    inserendo uno spicchio di aglio schiacciato col palmo di mano e poi tritato all’interno dell’impasto;
    so che e’ un ottimoantitumorale. Ps .che ne dici?

  81. Ciao a tutti. La crema è un toccasana, ma al mattino non riesco più a mangiarla. Posso assumerla a cena?

    • ciao, il mio consiglio sarebbe di provare al mattino almeno con metà dose. E’ un pitto molto calorico ricco dei nutrienti che ci permettono al mattino di fare scorta di energia e di fare la cosiddetta “colazione da RE”…una “cena da Re” mi sembra un po’ troppo 😉

  82. Ciao e complimenti per il blog innanzitutto! io utilizzo la crrma budwig da un pochino e mi trovo molto bene, vorrei porti qualche domanda: 1) per macinare cereali e semi invece del macinino io utilizzo il frullatore che ha lame ben affilate e seghettate e che non scalda il prodotto in quanto metto insieme frutta, yogurt, latte vegetale etc che provengono dal cibo e semi e poi frullo tutto, credi possa andare bene uguale? 2) Per i semi – cereali – frutta secca etc invece di prenderli ogni mattina dalla propria confezione stavo pensando di mettere in un vasetto ben chiuso il tutto e poi prendere un paio di cucchiai ogni mattino, che ne pensi? Ciao e gr, Alessandro

    • Grazie Alessandro per il tuo commento. Dunque, riprendo i tuoi punti: 1) se il frullatore ha buone lame, va bene. Lo puoi vedere se i semi sono ridotti a farina come nelle foto della ricetta, l’importante è questo. 2) Certo puoi traferire semi, cereali e frutta secca in vasetti di vetro che ti consiglio di tenere chiusi in un posto non umido. Spero di esserti stata utile 🙂 buona Budwig!

      • Grazie mille della prontissima risposta, un’ulteriore domanda se posso: come cereale posso usare anche la quinoa? Grazie, Alessandro

        • Salve Alessandro. Per la quinoa sì può essere usata. Molti preferiscono eliminarla perché andrebbe sciacquata bene per il contenuto in saponine. In realtà in quella in commercio parte ne sono state eliminate….vige sempre il buon principio della varietà!

  83. Antonella

    Ciao Cristina sei davvero molto gentile… Domani mattina farò la mia prima budwig e vorrei sapere se gli ingredienti che ho in casa vanno bene : riso integrale, i cucchiaio di olio di canapa al posto dei semi di lino, 5 noci , yogurt di soia, mezza banana, mezzo limone e un mandarino come frutto di stagione. Sono molto magra e mangio spessissimo perché ho la glicemia troppo bassa… Spero che questa colazione mi possa aiutare … A pranzo e cena seguo metodo kousmine da 5 anni. Grazie mille !!!

    • ciao Antonella….io sono Laura 😉 il consiglio è quello di utilizzare i semi di lino macinati al momento e quando si usano questi evitare di usare le noci. La frutta andrebbe in quantità di 100g quindi anche 2 mandarini! buona colazione allora 🙂

  84. Ciao Cristina, ho visto il video sulla preparazione della crema budwig della dottoressa Marilú Mengoni e iniziava frullando lo yogurt con 2 cucchiaini di olio di semi di lino refrigerato perché in questo modo gli omega 3 diventano più assimilabili. Ora é lo stesso usare questo procedimento, ossia l’olio di lino o é meglio fare la crema con i semi di lino macinati?
    Grazie a presto.

  85. Andrea Spinello

    Faccio colazione con la Crema Budwig ogni mattina. Il problema è che verso le 10 mi viene una fame da matti.

  86. Mi piace molto la budwing ma non la digerisco cosa posso fare?

  87. Marilena Aavanzo

    Ho preso questa fantastica abitudine da più di due anni, il mio problema principale era quello della stipsi, che ho cercato di affrontare in tutti i modi possibili e immaginabili con risultati sempre limitati e poco efficaci. L’ho risolto!!! Il mio intestino ha cominciato a funzionare come un orologio, inutile dire che la mia salute psicofisica ha subito una trasformazione in positivo che non avrei osato immaginare. La consiglio a tutti!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*