Torta salata scarola e bieta

Trovo che le torte salate siano un buon pasto, in genere molto apprezzato da bambini e ragazzi. L’importante è che siano ricche di verdure e che il guscio che le contiene sia senza grassi animali o vegetali di dubbia origine. Vi assicuro che fare un impasto per torte salate è decisamente semplice. Nel libro scritto con il Prof. Sergio Chiesa, PRIMA L’INSALATA, troverete un approfondimento dedicato appunto a questi impasti che possono essere i più vari sia per le farine utilizzate che per le aromatizzazioni. Nella ricetta che segue ad esempio ho usato come base un mix di farine di grano saraceno e di orzo mondo semplicemente mescolate ad acqua, olio, bicarbonato e sale. Per le farine io ho usato direttamente i chicchi che ho macinato con un mulinetto casalingo a pietra.

Per un pasto completo, naturalmente la torta salata può essere la pietanza principale del piatto, preceduta magari da una porzione di passato di verdura e accompagnata da verdure fresche di stagione.

bambino cucinanima con testo medio

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 3/5 – TEMPO: 50 minuti 

Ingredienti per la pasta:

  • 70 g farina di grano saraceno
  • 70 g farina di orzo mondo
  • 100 ml di acqua
  • 20 ml di olio evo
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di acqua

In una terrina mettete acqua, olio, sale e bicarbonato, mescolate e unite gradualmente la farina fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani. Passatelo sulla spianatoia e lavoratelo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Copritelo e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 20 minuti.

Ingredienti per la farcia:

  • 200 g di ricotta di solo siero
  • 100 g di besciamella vegetale (1 cucchiaino di olio evo + 100 ml latte di soia + 5 g di farina + sale + noce moscata)
  • 1 cespo di scarola
  • 1 bieta
  • 1 cipolla dorata
  • q.b. sale 
  • parmigiano (facoltativo) per spolverare la superficie

Preparate la besciamella: mescolate farina e olio, aggiungete il latte poco per volta, insaporite con sale e noce moscata, fate cuocere finché non prende il bollore e poi a fuoco basso mescolate per circa 6 minuti.

Preparate le verdure: tagliate finemente la cipolla e fatela stufare con un cucchiaio di olio e un paio di cucchiai di acqua. Unite la bieta lavata e tagliata a pezzetti. Salate. Dopo 10 minuti unite anche la scarola e fate cuocere finché non diventano tenere (serviranno altri 15 minuti). Fate asciugate bene le verdure alzando la fiamma, quindi spegnete e lasciate intiepidire.

Mescolate le verdure alla ricotta e alla besciamella, regolate di sale e con un frullatore ad immersione rendete il composto fine ed omogeneo.

Stendete la pasta. Foderate una teglia da crostata con la pasta tirata sottile e farcite. Spolverate con abbondante Parmigiano (facoltativo) e con la pasta avanzata fate delle formine per decorare la surpeficie, quindi infornate e cuocete per circa 35 minuti a 180°. Lasciate intiepidire prima di servire.

Nota: se avanzate della farcia, uneteci un po’ di farina di mais fioretto per renderla più consistente e fate delle piccole quenelle da cuocere in forno.

4 Comments

  1. ELIANA REINA

    sempre ottime ricette.
    e il libro è fantastico!!!!

  2. Non avevo mai messo il bicarbonato, effettivamente ha il suo perché! Uso questo tipo di impatto anche per gli strudel

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*