Ciambella: farina di riso integrale, kefir e cioccolato #glutenfree

Nei miei esperimenti senza glutine, metto al primo posto la qualità degli ingredienti utilizzati. Troppi prodotti in commercio dedicati ai celiaci o alle persone intolleranti al glutine sono ricchi di farine raffinate e amidi di vario tipo che ci mettono di fronte ad un prodotto magari buono e soffice ma dall’alto indice glicemico e dalla lunga lista degli ingredienti.

In questa torta, facile da fare, la farina usata è 100% farina di riso integrale. Avendo un mulinetto a casa, sono partita direttamente dai chicchi, ma in commercio ne trovate di già confezionata: preferite questa a quella impalpabile di riso raffinato. E sempre per non dimenticare l’indice glicemico, ci ho aggiunto farina e mandorle e nocciole. Il kefir, anche questa volta ha fatto da base liquida assieme all’olio a questa buonissima ciambella. Attenzione allo stampo che utilizzate: se volete una buona lievitazione con le dosi indicate, usatene uno dal diametro piccolo. 

bambino cucinanima con testo medio

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 1/5 – TEMPO: 50 minuti

Ingredienti:

  • 150 ml di kefir
  • 150 g di farina di riso integrale
  • 80 g di zucchero
  • 60 ml olio evo delicato
  • 50 g di nocciole tostate
  • 50 g di mandorle
  • 50 g di cioccolato fondente 75%
  • 2 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • zucchero a velo per spolverare

Sminuzzate con il coltello il cioccolato. Riducete a farina le mandorle e le nocciole assieme allo zucchero. In una terrina unite kefir, uova, e l’olio. Emulsionate bene gli ingredienti. Unite le farine di semi oleosi assieme allo zucchero e il pizzico di sale. Amalgamate bene il tutto. Unite gradualmente la farine di riso setacciata al lievito. Aggiungete quindi il cioccolato. Versate il composto in uno stampo da ciambella da 24 cm prima unto con un filo d’olio. Cuocete nel forno già caldo a 170° per circa 40-45 minuti. Verificate la cottura con la prova dello stuzzicadenti. Sfornate, spolverate con lo zucchero a velo e lasciate raffreddare prima di servire.

6 Comments

  1. Ciao,
    si può utilizzare uno stampo quadrato invece di quello per ciambella?

  2. Grazie per la risposta e complimenti per le tue ricette, davvero molto interessanti!
    Anche il libro “Prima l’insalata” fornisce consigli utili e ricette gustose e adatte a tutti: le tue “polpette
    al forno di zucchine e ricotta” sono state il piatto preferito della mia famiglia per tutta l’estate!

  3. Buongiorno Laura, grazie per il tuo lavoro di diffusione di una cucina sana, creativa e buona. Volevo chiederti se nella ricetta delle polpette di zucchine o zucca si può sostituire la ricotta con un formaggio vegetale ad esmpio la mozzarisella?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*