Tortelli di cavolo nero e ricotta su crema al porro

Quest’anno non poteva mancare la classica ricetta dei tortelli fatti in casa come da tradizione, che meraviglia!

Proprio ieri c’è stato il nostro tortellino-day, in 10 donne della mia famiglia dai 5 agli 80 anni, per un totale di 45 uova usate per fare la pasta poi farcita in 4 modi differenti.

I miei sono a base di tante verdure: cavolo nero per riempire la classica pasta all’uovo, porro e cipolla per la crema su cui servirli. E’ come ogni anno la mia proposta “più vegetale” alternativa ai classici ripieni a base di carne proposti dalle nonne.

Se avete voglia di altre versioni nel blog potete trovare la pasta ripiena al radicchio, alla zucca, al cavolo nero e patate.

STAGIONALITA’ RICETTA: inverno – DIFFICOLTA’: 4/5 – TEMPO: (non si conta)

Gli ingredienti indicati servono per fare  circa 600 g di cappelletti.

Ingredienti per 6 persone:

Ingredienti per la pasta:

  • 2 uova fresche bio
  • 200 g di farina 0
  • 1 pizzico di sale

In una terrina versate la farina a “fontana” e versateci dentro le uova, già leggermente sbattute, e il sale. Poi con l’aiuto di una forchetta, sbattete le uova con dolcezza e a poco a poco cominciate ad incorporare la farina dai lati.
Continuate in questo modo fino a che l’impasto diventi omogeneo. A questo punto, iniziate ad impastare la pasta su un piano leggermente infarinato aiutandovi con il palmo della mano. Tiratelo e allungatelo fino a che il composto non risulta sufficientemente soffice ed elastico. Serviranno circa 10 minuti lavorazione (più  si lavora più risulterà elastico).

La consistenza dell’impasto deve essere morbida e asciutta, se risulta troppo appiccicoso aggiungete altra farina. Se invece la consistenza dell’impasto è troppo asciutta o troppo friabile  spruzzatelo con un pò di acqua tiepida.

Quando la consistenza giusta è raggiunta, fate una palla e lasciate riposare in un recipiente coperto prima di stenderlo e tagliarlo.

Ingredienti per il ripieno:

  • 150 g di foglie di cavolo nero
  • 150 g di ricotta
  • 1/2 cipolla dorata
  • q.b. sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • noce moscata

Lavatele foglie di cavolo nero, tente da parte la costa centtrale più dura e tagliate finemente le foglie. Cuocetele coperte di acqua fino a che non risulteranno tenere (fate asciugare bene l’acqua). Cuocete a parte la cipolla. Quando tutto sarà cotto procedete a preparare l’impasto: unite le verdure e frullatele finemente. Quindi unite la ricotta resa morbida con una forchetta e mescolate bene, spolverate con la noce moscata e regolate di sale.

Per formare i tortelli:

Tirate la pasta molto sottile con la sfogliatrice per pasta fresca (un pezzo alla volta).

Stendete le strisce di pasta su un tagliere e con un coltello affilato dividete l’impasto in 3 parti nel senso della lunghezza, quindi dalla parte più corta a formare dei quadratini di circa 4 cm x 4 cm. Ogni quadratino sarà un cappelletto. Riempite il centro di ognuno con una punta di cucchiaio di ripieno. Piegate la pasta prima in due a triangolo, e poi unendo le estremità intorno a un dito.  Sistemate i cappelletti su dei vassoi coperti di carta da forno o da un tovagliolo ben infarinato e teneteli al fresco.

Per la salsa:

  • la parte bianca di un grande porro
  • 1/2 cipolla bianca
  • 4 mestolini di brodo vegetale
  • q.b. sale
  • q.b. semi di papavero

Tagliate finemente la cipolla e il porro a rondelle e fateli stufare in un cucchiaio di olio e due di acqua. Salate, coprite con il coperchio e lasciate cuocere unendo il brodo vegetale. Trasferite il tutto su in un recipiente dai bordi alti e frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una purea molto morbida (aggiungendo del brodo vegetale se necessario regolare la consistenza).

Cuocete i tortelli in abbondante acqua salata. A fine cottura scolateli con una schiumarola, poi depositateli gentilmente in uno scolapasta affinché perdano l’acqua di cottura.

Sul fondo del piatto mettete abbondante crema di porro, quindi la porzione di cappelletti. Condite con un filo di olio e spolverate con semi di papavero. Servite caldo.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*