Pandolce arancia e cachi

 Un pane dolcificato con la polpa del caco…quest’anno ho eletto questo frutto a “mio frutto preferito invernale”… ha un buonissimo potere dolcificante e trova nell’arancia la sua sposa perfetta. Uso molte volte questo connubio a colazione, così mi è venuta voglia di provare a fare un pandolce per accompagnare le merende. Esperimento ben riuscito! A voi la ricetta!

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 2/5 – TEMPO: 30 minuti di preparazione + lunga lievitazione e cottura

Ingredienti:

  • 280 g circa di farina integrale e macinata a pietra
  • 250 g di LI.CO.LI.
  • 180 g di polpa di caco
  • 70 g di uvetta
  • 50 ml di succo di arancia
  • 50 ml di olio extravergine di oliva delicato
  • 40 g di mandorle
  • la scorza grattugiata di 1 arancia bio
  • la scorza grattugiata di 1 limone bio
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaino raso di sale

Fate un doppio rinfresco ravvicinato alla pasta madre in modo da averla bella attiva.

Mettete il  LI.CO.LI. in una ciotola, unitelo con la polpa del caco e al succo di arancia e mescolate bene. Unite anche l’olio e emulsionate il composto. Aggiungete il miele, gradualmente la farina, la scorza degli agrumi, il sale e l’uvetta. Quindi trasferite l’impasto su una spianatoia e lavoratelo bene per ottenere un composto liscio ed omogeneo, molto morbido ed elastico. Lasciate al caldo per circa un’ora, quindi sgonfiatelo delicatamente e sempre delicatamente eseguite una serie di pieghe. Fate la stessa cosa a distanza di un’altra ora. Alla terza ora stendetelo con le mani in forma più o meno rettangolare sul piano ben infarinato e spennellatelo con un cucchiaio di olio. Versateci sopra le mandorle sminuzzate a coltello.

Ora arrotolate il rettangolo dalla parte più lunga. Tagliate il salame a metà nel senso della lunghezza e, mantenendo il taglio verso l’alto, intrecciate le parti.

Trasferite il pane in uno stampo da plumcake, lasciatelo lievitare per un’altra ora, quindi infornate a 180°C e cuocete per circa 40 minuti.

Lasciate raffreddare su una gratella prima di tagliare.

la_uo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*