torta di grano saraceno

torta di grano saraceno

Avevo già provato un classica ricetta della torta al grano saraceno, la classica torta dell’Alto Adige. Era venuta una torta bella alta ma che non avevo apprezzato molto per il gusto intenso del cereale.

Invece in questa versione arricchita anche da una buona quantità di mandole, il dolce risulta più basso (per la quantità ridotta di impasto), ma il gusto è decisamente più equilibrato. Ottima direi. E se non bastasse, sono riuscita a farla senza aggiunta di proteine animali. E’ stato anche interessante partire dai chicchi interi per  ottenere una sorta di farina. Certamente da riprovare.

 

 

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 2/5 – TEMPO: 20 minuti di preparazione + 35 minuti di cottura

Ingredienti:

  • 125 g di grano saraceno (o di farina di grano saraceno)
  • 100 g di mandorle con la buccia
  • 100 g di zucchero di canna integrale
  • 60 g di olio di germe di grano
  • 110 ml (circa) di latte di soia
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito biologico (cremor tartaro +bicarbonato)
  • 4 cucchiai di marmellata di lamponi senza zucchero (per farcire)
  • zucchero a velo

Con un macina caffè riducete a farina i chicchi di grano saraceno e le mandorle. Mescolate assieme le due farine, quindi aggiungete lo zucchero, la vaniglia, il lievito e il sale. Unite l’olio e il latte e lavorate l’impasto energicamente finchè è bello morbido.

Bagnate e strizzate un foglio di carta da forno e foderate una tortiera  piccola (23 cm di diametro), versateci il composto e cuocete a 175° per circa 35 minuti.

Lasciate raffreddare completamente la torta, quindi tagliatela a metà e farcitela con la marmellata di lamponi. Spolverate con abbondante zucchero a velo.

15 Comments

  1. Ciao Laura,
    purtroppo l’rsito finale di questo dolce non è stato di molto successo:-(non so che cosa ho sbagliato ma il dolce non è risultato soffice anzi..il gusto è buono ma l’aspetto è terribile!
    L’ho lasciato raffreddare in forno forse dovevo toglierlo subito dopo la cottura?
    comunque ci voglio riprovare;-)
    Ti ringrazio in anticipo per i tuoi suggerimenti..
    ciao,
    Mimì

    • ciao Mimì, in effetti i dolci vanno raffreddati e temperatura ambiente in una gratella se possible, lasciarli in forno continua la cottura e li secca…potrebbe essere il motivo…

  2. Maria Francesca

    Ciao Laura.
    Ottima idea e ottima ricetta (come tutte le altre, del resto)!
    L’ho fatta diverse volte ormai ed è sempre squisitissima.
    Oggi ho usato la marmellata di ribes nero, dolcificata con succo di agave…
    Fatta stamattina…. Divorata dai miei due uomini a pranzo.
    Continua così!
    Maria Francesca

  3. L ho fatta questo pomeriggio. È molto buona ma non si è alzata molto e quando l ho tagliata in mezzo si e sbriciolata. Non so, è buonissima ma…

    • ciao Monica..in realtà anche a me è rimasta bassa. Devi considerare che il grano saraceno è senza glutine, quindi non lievita molto…per la sbriciolatura sinceramente non saprei come aiutarti…mi spiace!

  4. Fantastica, anche a me non si è alzata molto, ma è super buona.È mezzanotte l’ ho appena fatta , raffreddata , farcita e mangiato un bel pezzo, grazie per le tue fantastiche idee.

  5. Giulietta

    Scusami Laura, ho visto solo ora la tua risposa, sono la solita distratta…..comunque grazie ancora sto imparando sempre cose nuove e molto belle.

  6. Maria Michelazzo

    Buongiorno Laura, ti ho trovata attraverso il sito Kousmine che avevo consultato per sapere come si fa la crema Budwig. A proposito invece di questa ricetta, volevo chiederti se posso sostituire il latte di soia, che non amo molto, con il latte di mandorla al naturale. Di solito uso questo latte (quello biologico senza zuccheri aggiunti) perchè è a basso contenuto di FODMAP. Nelle tue ricette con latte vegetale c’è quasi sempre latte di soia. C’è qualche motivo particolare? per esempio influisce sulla lievitazione?

  7. ciao! ho provato la ricetta, la torta è rimasta bassa, ma l’impasto e’ molto gustoso : pensavo di rifarla raddoppiando le dosi, così da poterla farcire più facilmente ( questa volta l’ho gustata pura) e proporla per più persone! ottima comunque!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*