Dolcezze con farina di castagne

Dolcezze con farina di castagne

La stagione delle castagne è arrivata. Ieri i bimbi si sono divertiti a raccoglierne un bel sacchetto nel bosco, con l’aria profumata di freddo. Le abbiamo arrostite e mangiate con gli amici.

Io in vista dell’autunno avevo comperato un sacchetto di farina di castagne che anche in questa forma è un alimento dalle ottime proprietà nutrizionali, ricca di carboidrati complessi che bene si presta ad essere usata come sostituto dei cereali (vi ricordo che è priva di glutine). In questa ricetta l’ho usata per una merenda, come base di crepes dolci arricchite anche da un po’ di cacao, e poi farcite con la marmellata di albicocche.

L’avevo usata anche in una sofficissima focaccia con la Pasta Madre, e in altri primi piatti: delle crespelle con un ripieno salato di radicchio e noci e degli gnocchi conditi con un pesto di basilico. Ora ho il sacchetto da finire prima della fine dell’autunno…spero di potervi regalare altre ispirevoli ricette! Nel frattempo buona merenda!

bambino cucinanima con testo medio

crepes-dolci-castagne

 

 

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto lanno – DIFFICOLTA’: 2/5 – TEMPO: 30 minuti

Ingredienti per circa 15 crepes:

  • 100 g farina castagne
  • 90 g farina 1
  • 10 g cacao amaro
  • 200 ml latte di avena
  • 200 ml succo limpido di mela
  • 40 ml olio di semi di girasole spremuto a freddo
  • 1 pizzico di cannella
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • ½ cucchiaino di bicarbonato

Mescolate nel mixer le farine, il cacao, il latte di avena, il succo di mela e l’olio. Aggiungete sale, bicarbonato e cannella. Lasciate riposare per 15 minuti. Scaldate una padella antiaderente di circa 20 cm di diametro e passatela con un pezzetto di carta assorbente imbevuto di olio. Versate un mestolino di pastella e distribuitela uniformemente sul fondo facendo ruotare la padella. Rigirate la crepe e doratela su entrambe i lati. Fatela scivolare su un piatto e proseguite con la cottura fino alla fine della pastella.

Farcite a piacere le crepes, ripiegatele in 4 e servite.

la_uo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*