Plumcake senza zucchero

Plumcake senza zucchero

 

plmcake-succo-di-mela

 

Ecco la merenda sfornata da poco e già in mano ai pargoli che scorrazzano in giardino leccandosi le dita sporche di cacao (e i baffi!).

Sto sperimentando dolcezze senza zucchero (inteso come saccarosio) per vedere se i miei bimbi riescono ad essere un po’ più energici. Sappiamo che lo zucchero, al contrario di quanto negli anni ci è stato insegnato, ci toglie energia, si mangia i minerali di cui il nostro corpo ha bisogno per funzionare al meglio. Non fa per niente “bene al cervello” come ci è stato fatto credere quando eravamo piccoli, ma nessuno oggi ci insegna il contrario e nessuno ci dice che lo zucchero lo troviamo ovunque, per cui le probabilità di assumerlo molte volte durante il giorno è alta.

Lasciando da parte gli alimenti che sappiamo che lo contengono (come merendine, biscotti, gelati…), provate a leggere la lista degli ingredienti delle fette biscottate, del muesli, della maionese, della senape, dell’aceto balsamico, dello yogurt… Sì, perchè viene aggiunto anche agli alimenti più impensati, anche in altre forme: saccarosio, destrosio, zucchero invertito, sciroppo di glucosio-fruttosio…

Abbiamo i nostri palati “impregnati” di zucchero, per questo sarebbe bene fermarci a riflettere quante volte, anche senza aggiungerlo direttamente a ciò che mangiamo, lo introduciamo comunque nel corpo. Magari facendo questo conto, ci viene anche voglia di provare a starne senza, a disintossicarci un pochino, a riadattare i nostri gusti a sapori diversi. E poi provare ad ascoltarci: stiamo meglio?

Lo so, non è facile. Mi sono messa ai fornelli con più esperimenti di merende con zucchero alternativo senza grandi risultati. Oggi però, che ne ho trovata una che ci soddisfa, la condivido con voi. Ho usato il succo concentrato di mela partendo dal classico plumcake fatto con i misurini del vasetto di yogurt, naturalmente cambiato in gran parte: fatemi sapere se avete voglia di sperimentate anche voi.

E se avete del tempo libero vi consiglio di leggere Killer Sugar (N. Appleton Ed. Il Punto d’Incontro)…elenca in uno dei sui capitoli 140 modi (con riferimenti bibliografici) in cui lo zucchero ci “rovina la salute”…prendendo la lettura “con le pinze” perchè l’autrice vive nella realtà americana, rimarrete comunque sorpresi!

Buona merenda!

bambino cucinanima con testo medio

 

STAGIONALITA’ RICETTA: tutto l’anno – DIFFICOLTA’: 2/5 – TEMPO: 50 minuti

Ingredienti:

  • 1 yogurt al naturale (125g)
  • 2 uova bio
  • 50 g di mandorle ridotte a farina
  • 1 vasetto di fecola di patate
  • 2 vasetti di farina semintegrale
  • 1 vasetto di olio di germe di mais spremuto a freddo
  • 1/2 vasetto di succo concentrato di mela (circa 75 g)
  • 1/2 vasetto di latte di riso (circa 70 g)
  • 1 cucchiaio di farina di semi di carruba
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • cacao amaro per spolverare

Mescolate bene le uova con tutti gli ingredienti liquidi. Aggiungete il pizzico di sale. Unite poi la farina preventivamente setacciata con la fecola e la farina di mandorle e amalgamate bene il tutto. Unite la farina di carrube ben setacciata e da ultimo il lievito. Versate il composto in uno stampo grande per plumcake spennellato con l’olio e infarinato. Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Verificate la cottura con la prova dello stuzzicadenti. Sfornate e spolverate subito con il cacao amaro. Lasciate raffreddare.

 

9 Comments

  1. Salve, con cosa posso sostituire l’olio di germe di grano?
    Non ce l’ho in dispensa e vorrei provare questo plumcake per la mia bimba!
    Grazie

  2. Ciao Laura,
    Ho fatto questo plumcake senza la farina di carruba ed il risultato finale è stato ottimo ugualmente:-)!
    Ma se lo volessi rifare e considerando che la farina di carruba la prenderei solo per fare questo dolce con quale altra farina/ingrediente la potrei sostituire?
    Grazie per tutte le tue ricette che pubblichi sono sfiziose e soprattutto sane!
    Mimì

    • Grazie Mimì…al posto della farina di carrube potresti mettere il cacao (per un dolce goloso), o la farina fioretto (per una dolce soffice)…A presto 🙂

  3. Grazie Laura!!
    Seguirò il tuo consiglio:-)
    A presto!

  4. Ciao come promesso ho visitato il tuo blog . Sei fortissima! Per il plumcake si può usare la pasta madre? Se si in quale quantità? Mara

  5. Ciao! Ho provato a fare questa torta ma rimane cruda 🙁 anche se la lascio di più’ in forno. Quando negli ingredienti dici un vasetto di…intendi la misura di quello dello yogurt? Grazie!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*